RUIFENGTRAVEL

A Tavola in Cina

Il pasto è un momento molto importante per i cinesi, che sia un momento in famiglia e abituale, o un momento di festa, l’importante è lo stare insieme e condividerne il momento, chiacchierando e festeggiando.

Non esiste un primo e un secondo, il cibo viene portato in tavola e i diversi piatti sono posti al centro dove tutti possono prenderne un po’, per accompagnare la propria porzione di riso o di pasta, da qui proprio il voler condividere con tutti il pasto, nessuno usa un cucchiaio apposito per portarsi il cibo dal centro tavola al suo piatto e rimettere il cucchiaio al centro.

etiquetta (2)

Forse non è risaputo, ma in Cina c’è proprio una etichetta da seguire in particolar modo durante eventi importanti o con ospiti, indifferentemente se l’ospite è il miglior amico o un’importante controparte aziendale. Solitamente il tavolo è rotondo, e qualunque sia la dimensione, il posto al centro all’opposto della porta della stanza, è quello d’onore, quello dell’ospite o del membro più anziano della famiglia. Il primo a sedersi ovviamente è l’ospite, seguito dagli altri commensali, e attenzione solitamente chi si siede più vicino all’uscita è chi ha organizzato la serata, e se si mangia fuori è anche il posto di chi paga il conto. Non è usanza il pagamento alla “romana”, chi invita è colui che paga, e a sua volta l’ospite in futuro ricambierà con un altro invito. A volte vedrete anche qui in Italia, che al momento del conto c’è una sorta di lotta fisica e verbale, ma non vi spaventate! Si “litiga” per pagare il conto! Anche se siete stati invitati e sapete che alla fine non sarete quelli che pagheranno, spesso, soprattutto se c’è più confidenza, l’invitato insiste per pagare come segno di apprezzamento, per poi mollare la presa.

etiquetta (5)

Appena seduti a tavola solitamente si serve del tè caldo, con cui si sorseggia chiacchierando in attesa che il cibo arrivi a tavola.
L’ospite più importante è anche colui che per primo mangia, il primo a “inforcare” le bacchette e prendere il primo boccone dal cibo al centro della tavolata, è di estrema maleducazione se non si è l’ospiti d’onore iniziare a mangiare prima di lui.

Di solito troverete sempre delle portate di carne, di verdure e una zuppa, che funge spessissimo da bevanda, oltre al tè (caldo, anche con 45°C all’esterno!!), perché per i cinesi è poco salutare assumere sostanza fredda assieme a un pasto caldo. Prima di versarsi da bere nel bicchiere,versarlo a qualcun altro è segno di educazione ed è molto apprezzato, cominciando dall’ospite più importante o più anziano. Alla fine il dessert è quasi sempre frutta fresca.

etiquetta (4)

Agli eventi speciali c’è sempre un piatto di pesce, pesce solitamente intero, per portare fortuna, derivazione dal detto cinese usato come augurio “年年有鱼” (niannian you yu, letteralmente: “ogni anno c’è pesce”, cibo, prosperità).

Le bacchette, si usano solo le bacchette per mangiare in Cina, anche la carne che è sempre tagliata a fettine, per la pasta, o il riso o i ravioli o i piselli, si usano sempre le bacchette. L’unica eccezione, molto comprensibile e di fatto molto pratico: la zuppa. Quindi se non siete pratici è meglio portarsi con sé una forchetta, che non si trova spesso nei ristoranti in Cina, oppure potete cogliere l’occasione per imparare! Ricordatevi però che mai e poi mai bisogna infilare i bastoncini in posizione verticale nel riso, ma di appoggiarli sulla ciotola, poiché ricorda molto l’immagine dell’incenso acceso per i defunti!

Una cosa molto diversa dall’Italia che i rutti sono consentiti, mentre il soffiarsi il naso assolutamente no! Il soffiarsi il naso è pari al rutto a tavola per un italiano!